Accesso riservato

Benvenuto, effettua il Login
Non sei registrato? Registrati
Registrati per essere sempre aggiornato
Nome utente
Password
Recupera password   Registrati
21° SEMINARIO SATA BOVINI 
 

Concluso il 21° SEMINARIO SATA Bovini

24 e 25 gennaio 2019

Padenghe sul Garda - West Garda Hotel

  

Allevatori: Successo a Padenghe sul Garda per il 21° Seminario SATA

Ha riscosso grande successo la 21esima edizione del Seminario organizzato dall’Associazione degli allevatori lombardi (Aral) con A.I.A. (Associazione Italiana Allevatori) nell’ambito delle attività del Sata, il servizio di assistenza tecnica alle aziende della Lombardia, andato in scena a Padenghe sulla sponda bresciana lago di Garda: oltre 160 gli addetti ai lavori provenienti da tutta Italia che hanno partecipato alla due giorni del 24 e 25 gennaio, vera e propria full immersion  sui temi dell’antimicrobico-resistenza, dell’economia aziendale e della sostenibilità ambientale degli allevamenti da latte. Tanti i temi sul tavolo, in un excursus  inaugurato da Antonio Vitali dell’UO Veterinaria di Regione Lombardia che ha indicato la traccia e la strada futura per la valorizzazione delle produzioni zootecniche sotto il profilo delle nuove richieste della società civile e delle norme future. Si è trattato di un intervento di grande concretezza, perfetto per entrare nel vivo di un approfondimento volto in particolar modo ad evidenziare le problematiche future del settore e le possibili soluzioni che il sistema allevatori sta elaborando per continuare a sostenere crescita e competitività dell’economia zootecnica regionale. Tanti i progetti presentati, con un focus  particolare sul tema della conta differenziale delle cellule somatiche come strumento per un corretto utilizzo di antibiotici in allevamento, ambito, questo delle cellule differenziali, nel quale a detta della stessa Foss Electric , Aral si pone in termini di ricerca al primo posto a livello mondiale grazie in particolar modo alla partecipazione di partner  come l’Università di Milano. Importante su questo fronte anche la scelta di allargare il coinvolgimento su queste tematiche sempre più centrali anche nella percezione del consumatore finale all’intera filiera lattiero-casearia: un esempio concreto è quello della Latteria Sociale della Valtellina, che ha evidenziato l’applicazione concreta di questo lavoro. Importante anche la sessione economica che ha messo al centro l’analisi dei bilanci aziendali come fattore primario per lo sviluppo del comparto.
 
La giornata conclusiva
 
La sostenibilità ambientale ha invece tenuto banco nella seconda giornata con la presentazione dei risultati dei progetti LIFE ARIMEDA e LIFE DOP, PSR GESEFFE. Nel pomeriggio A.I.A. ha presentato l’attività del Laboratorio Standard Latte, importante momento di standardizzazione di tutti i laboratori analisi italiani sia del sistema allevatori che privati, con un approfondimento sugli sforzi da affrontare per rendere omogenea e quindi maggiormente efficace l’azione su tutto il territorio. “Dalla due giorni del Seminario Sata di Padenghe è emersa la conferma dell’impegno di Aral nell’indagare, approfondire e sviluppare innovazioni utili e necessarie al mondo allevatoriale per far fronte alle incognite del mercato e per garantire servizi agli allevatori lombardi - ha detto il presidente Plinio Vanini - e la presenza capillare dell’organizzazione nelle stalle del territorio rappresenta un valore aggiunto fondamentale per sostenere il sistema zootecnico regionale nelle sfide di un futuro sempre più complesso ma non privo di opportunità”. Informazioni: Ufficio Stampa Aral, Andrizzi.Info – cell. 338-8387397, e-mail candriz64@gmail.com .

Evento in collaborazione con la Federazione Regionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Lombardia. La partecipazione al seminario prevede l'attribuzione di 1 CFP per la prima giornata e 0,5 CFP per la seconda giornata, ai sensi del Regolamento per la Formazione professionale Continua del CONAF 3/2013” 

RICERCA NEL PORTALE


News visualizza tutti

Powered by Klan.IT